Diario di un guardone

Roma 7 Maggio 1962 STANNO TUTTI MALE


Daniela mi ha lasciato. Dopo quasi 3 anni ha deciso di uccidere il nostro amore. Mi accusava di non lasciarle l’aria per respirare.  Lei era come uno dei palloncini di quel venditore che vedo passare dalla finestra della mia stanza. Ma ora, il palloncino è volato via. 
Grazie mio Dio degli incubi che mi regali: dopo i sogni irrazionalmente orribili ritrovo la forza di continuare la tua vita amando ciò che tu mi scarichi quotidianamente.